Ian Dietrich Aot : Tutto quello che c’è da sapere

Ian Dietrich Aot

In Aot, Ian Dietrich faceva parte della guarnigione del Muro a Solace. Era il leader dell’élite dell’unità.

ASPETTO Ian Dietrich Aot

ASPETTO Ian Dietrich Aot

Ian era una bruna con i capelli lunghi con una carnagione uniforme color marrone chiaro. Ian è stato visto solo in abiti da guarnigione.

Potrebbe piacerti anche : Keith Aot : Tutto quello che c’è da sapere

PERSONALITÀ Ian Dietrich Aot

PERSONALITÀ Ian Dietrich Aot

Ian era tipicamente severo e teneva la voce per sé. Tuttavia, in situazioni più calme ha anche parlato apertamente con i suoi colleghi. Nella sua fede, credeva negli amici e negli alleati ed era sempre rispettoso delle sue responsabilità verso i superiori. Discuteva spesso di strategie innovative con i suoi commilitoni. Anche in situazioni difficili, è rimasto calmo e ha preso scelte strategiche, tuttavia la sua voce è diventata più agitata.

Nel complesso, era un leader competente, che era ammirato dai suoi colleghi e membri. Se qualcuno disobbediva ai suoi comandi come subalterno, sottolineava l’importanza dei suoi ordini e della sua posizione di comandante gridando un grido, poiché non era disposto a tollerare la disobbedienza. Il rispetto e la prevedibilità erano molto importanti per lui. Era pronto a rinunciare alla vita dei commilitoni e alla sua per garantire la sicurezza della nazione.

Potrebbe piacere anche : Historia Reiss Aot : Tutto quello che c’è da sapere

TRAMA Ian Dietrich Aot

LA LOTTA PER IL COMFORT

LA LOTTA PER IL COMFORT

Ian è stato visto per la prima volta quando Ian è stato visto per la prima volta dopo che il Titano Colossale ha sfondato il muro di Solace. Diede quindi a Mikasa Ackermann il compito di sostenere i rinforzi, tuttavia, Mikasa disse che i rinforzi potevano essere solo un ostacolo per loro. In seguito ha dichiarato di non aver mai chiesto la sua opinione in primo luogo, e poi ha spiegato che i soldati con un buon carattere sono necessari per salvaguardare la popolazione. Poi, l’ha elogiata per aver sfidato il capo del mercante e aver aiutato i civili a salvare le loro vite. Riconobbe il grande potenziale in lei, anche se trovò che la sua calma fosse impressionante.

La sua apparizione successiva lo vide accanto a Kitts Verman che voleva istruire le sue truppe per abbattere Mikasa e Armin Arlert e il suo compagno Avenging Titan. Ian è stato in grado di fermarlo perché era consapevole del valore di Mikasa e la morte di Mikasa sarebbe stata una grave perdita per i militari.

LA LOTTA PER IL COMFORT


Quando Dot decide di dare a Pixis le istruzioni al posto di Kitts ed è pronto a impiegare Eren per riavere Solace, Ian viene designato a guardia di Eren. Anche quando Eren perse il controllo della sua forma di Titano, e si schiantò incosciente e Rico gli consigliò di abbandonare la sua missione, Ian fu irremovibile su Eren. Per tutto ciò, Eren è un’arma cruciale usata dagli umani per combattere i Titani.

Dopo che Eren è stato in grado di riprendere coscienza, la sua missione è andata avanti esattamente come previsto. Eren stesso era un’esca per quei Titani per distrarli da Eren. Di conseguenza, fu divorato mentre cercava di salvare il suo compagno lontano dal Titano.

Mi piace anche : Flagon Aot : Tutto quello che c’è da sapere

CURIOSITÀ Ian Dietrich Aot

CURIOSITÀ Ian Dietrich Aot

Se Kitts progetta di giustiziare Mikasa insieme ai suoi compagni, Ian cerca di fermare l’esecuzione. In questa scena, afferma che Mikasa vale l’equivalente di 100 uomini. Questa citazione si riferisce a Tomoe Gozen. È una guerriera leggendaria del Giappone.

Subscribe
Notificami
guest

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments