Nile Dok Aot : Tutto quello che c’è da sapere

Nile Dok Aot

Ad Aot, Nile Dok è il comandante del Paradise Army Corps. È anche il capo delle brigate speciali. Durante il processo a Eren Jager, comparve al Tribunale Militare. Pianificò di inabilitare Eren per studiare e poi ucciderlo. Come membro dello stato maggiore, è stato presente più volte in seguito.

ASPETTO Nilo Dok Aot

ASPETTO Nilo Dok Aot

Naile era di mezza età, con capelli neri corti e baffi sottili. La sua corporatura era simile a quella di Erwin Smith. Il suo viso era duro e rettangolare.

Leggi anche : Samuel Aot : Tutto quello che c’è da sapere

PERSONALITÀ Nile Dok Aot

PRE-ECLISSI

PERSONALITÀ Nile Dok Aot

Ad Aot, Nile Dok era orgoglioso della sua capacità di essere razionale. Guarderebbe tutte le opzioni di fronte a una situazione difficile e sceglierebbe quella che ha più senso per la sua mente. Voleva che Eren Jager fosse giustiziato, ma non era in grado di vedere il suo valore, a differenza del pastore Nick. Una potenziale guerra civile all’interno delle mura era un rischio troppo alto considerando che il Battaglione di Esplorazione non poteva garantire nulla su Eren. Inoltre, ritirò la sua posizione dopo che Livai gli ricordò che le Brigate Speciali non erano equipaggiate per affrontare la forma titanica di Eren.

Era anche egoista e preoccupato per la sua sicurezza e quella della sua famiglia. Era consapevole che il suo dipartimento era corrotto e che un ramo stava commettendo omicidi o torturando a sua insaputa. Così ha censurato la stampa per coprire i casi. Credeva che questo avrebbe garantito la sua sicurezza e il suo successo mantenendo i morsetti accesi e rise di Erwin, che aveva rinunciato.

Può anche leggere: Aot Scout Regiment : Tutto quello che c’è da sapere

POST-ECLISSI

Ad Aot, Dok Nile era cresciuto molto negli ultimi quattro anni nell’854. Era un uomo di integrità ed empatia, come gli fu mostrato dalla regina Historia, di cui considerava il benessere e i sentimenti.

ISTOLOGIA

PASSATO

PASSATO Dok Nilo

Ad Aot, Dok Nile era nella stessa classe di Erwin Smith e lo incoraggiò a unirsi al Battaglione di Esplorazione. Tuttavia, non smise di ridere all’idea di Erwin che potesse esserci una razza umana al di fuori delle Mura. Maria era il loro amore in quel momento. Naile decise di rinunciare al suo sogno e di unirsi alle Brigate Speciali perché era in grado di farlo. Erwin, d’altra parte, scelse questo e abbandonò il suo amore per Maria. Maria era la sua preferenza rispetto all’avventura. Nile sposò Mary Dok, ed ebbero due figli insieme. Salì di grado fino a diventare comandante in capo nel suo corpo militare.

Check Out : Aot Ocean : Tutto quello che c’è da sapere

Arco DI TITANO FEMMINILE

Arco DI TITANO FEMMINILE


Ad Aot, Nile Dok era sconvolto prima del processo di Eren Jager al tribunale militare. Uno dei suoi uomini più fidati, Waltz, gli chiese perché Eren Jager fosse ancora visto come un eroe dopo le sue imprese nella battaglia di Trost, che era dovuto al potere di Titan Assailant. Waltz accettò, aggiungendo che questo poteva essere usato come pretesto per ribellarsi contro le autorità. Naile concluse che dovevano risolvere il caso di Eren. Ha fatto alzare in piedi i suoi uomini perché Daris Zackley, il Generalissimo Daris Zackley, era appena arrivato davanti al tribunale in carrozza. È stato accolto con rispetto.

Dopo aver attentamente considerato e valutato tutti i vantaggi e gli svantaggi che Eren e il suo Titan Assailant avrebbero portato, il comandante Dok prese la sua decisione finale. Il potere titanico di Eren aveva salvato il Distretto di Trost da un attacco titanico, ma era una minaccia per l’equilibrio di potere dell’umanità, in particolare all’interno dell’Esercito Umano. Pertanto, ha proposto di sezionare Eren per studiare il suo corpo e smaltirlo il prima possibile.

Ha anche notato che Eren era visto come una minaccia dalla maggior parte delle persone, come i sacerdoti, anche se il messaggio era principalmente diretto ai residenti e alle imprese del Muro Rosa. Dok · Nile concluse così che Eren doveva essere sezionato e rimosso dalla libertà condizionale al fine di evitare la guerra civile.



Mikasa disse a Eren che il Titan Assassino aveva perso la sua morte ma le aveva salvato la vita in seguito, il comandante Dork lo ritenne di parte. Dopo aver indagato sulla storia di Eren, scoprì che lui e Mikasa, 9 anni, avevano ucciso tre briganti adulti usando tutta la loro forza fisica. Era pericoloso fidarsi di queste persone anormali.

Dopo le rivelazioni del capo delle Brigate Speciali, l’assemblea ha anche discusso della vita di Eren. Tuttavia, altri hanno minacciato Mikasa. Anche se ha tentato di discutere all’inizio, Eren è intervenuto e poco dopo ha iniziato a gridare insulti all’assemblea. Non è stato un compito facile aspettare la reazione di Naile. Dopo un breve momento di silenzio davanti all’insolenza dell’adolescente, ordinò a Waltz di puntare la pistola contro Eren.

La vita di Eren fu salvata da Livai Ackerman, che andò a picchiarlo di fronte a lui.

Naile era furioso con lui per aver giocato con il fuoco. Poteva costringerlo a trasformarsi e creare un massacro infastidendolo. Livai non fu impressionato e dichiarò che lo avrebbe ucciso solo se ciò fosse accaduto. Suggerì che Eren fosse incluso nel Battaglione. Zacley era ancora riluttante e Dok era furioso per il coinvolgimento del Battaglione nella questione. Erwin non era in grado di credere di aver interferito con gli affari interni. Erwin usò l’argomento di Naile per spiegare che una spedizione sarebbe stata fuori dalle mura e che intendeva usarla.

La furia di Naile, il suo generalissimo, concordò con la proposta di Erwin. Eren sarebbe sopravvissuto.

Più tardi, apprese dal comandante Erwin Smith che il Titano Femmina era sotto il controllo di un essere umano simile al Titan Assailant. Vide anche che stava combattendo con il Titano nel mezzo del distretto di Stohess. Il comandante delle brigate era furioso per essere stato trattenuto dalle sue informazioni e si rifiutò di permettergli di essere arrestato per aver violato la sicurezza pubblica. Gli lasciò fare le sue cose, ma chiese a Marlowe Joynberg e agli altri membri delle brigate di assistere il Battaglione di Esplorazione.

Potrebbe piacerti anche: Carven Aot : Tutto quello che c’è da sapere

ARCO DI TORNITURA MAGGIORE

ARCO DI TORNITURA MAGGIORE

Su richiesta di Erwin, Naile incontrò Erwin all’interno di una carrozza nella capitale. Non era di buon umore e pensava che stesse cercando di giocare sulla loro amicizia in modo che Erwin gli desse informazioni. Erwin lo attaccò frontalmente e gli chiese se sapeva dell’omicidio del pastore Nick. Ha detto di no. La Prima Divisione era la rete di polizia militare della capitale. Era diverso dall’altro. Sebbene affermasse di aver gestito tutte le filiali, in realtà non ebbe mai contatti con loro. Non sarebbero indagati se questi soldati fossero colpevoli di un crimine. Sentiva di aver detto abbastanza e disse al suo interlocutore che non avrebbe dato ulteriori informazioni. Erwin voleva sapere se avrebbero consegnato Eren se la minaccia interna fosse stata fermata.

Naile rispose alla sua ultima domanda, dicendo che non spettava a lui decidere. Tuttavia, il primo ha cambiato completamente argomento. Cominciò a parlare a Mary di sua moglie, Mary. Ha chiesto come stava e ha notato che stavano aspettando il loro terzo bambino. Come Naile si aspettava, ha tirato in ballo il loro passato. Erwin ricordò a Mary che erano buoni amici ed entrambi volevano unirsi al Battaglione di Esplorazione. Ma l’amore di Naile per Mary lo costrinse ad abbandonare quell’idea. Sposò Mary e si unì alle Brigate Speciali. Naile informò Erwin che non si pentiva di aver preso questa decisione e che il suo più grande orgoglio era la sua famiglia. Erwin ha dichiarato che avrebbe continuato a servire la polizia militare, ma che non avrebbe protetto la sua famiglia per sempre. Desiderava andarsene con questo avvertimento e continuò il suo lavoro. Confessò a Maria che anche lui l’amava. Naile sospettava di preferire i titani. Erwin pensava che gli piacessero più di Mary. Naile gli disse allora che era pazzo.

Dopo una sanguinosa scaramuccia tra il Battaglione di Esplorazione e la Prima Divisione, Naile fu intervistato per l’Agenzia di Stampa Belk. Diede poche informazioni all’agenzia e chiese che non menzionassero il nuovo equipaggiamento anti-umano tridimensionale della Prima Divisione. I giornalisti si sono rifiutati di parlare del caso fino a quando non è stata data l’approvazione. Pensò a loro mentre se ne andava, preoccupato. Sebbene la Prima Divisione fosse autonoma, era preoccupante che il resto delle Brigate fosse tenuto all’oscuro. È stato costruito per uccidere. Non era chiaro se l’arma sarebbe stata usata contro il Battaglione, o se fosse anche destinata a purgare le Brigate Speciali per mettere i suoi uomini. Sarebbe stato il primo bersaglio come comandante delle Brigate durante una purga.

Più tardi, Erwin fu preso in custodia da Roger , un ufficiale della Brigata della Prima Divisione, per un caso di omicidio che fu attribuito ai suoi uomini. Coinvolse Dimo Reeves (il mercante più potente del distretto di Trost) e tre dei suoi dipendenti. Per spiegarsi al re, fu portato al Palazzo Reale di Mitras.

In effetti, i membri della Prima Divisione responsabili erano in realtà colpevoli.

Naile gli fa visita nella sua cella. È stato precedentemente picchiato e ha un viso gonfio.

Gli racconta amaramente della sua convocazione da parte del governo. Inoltre, sospetta che darà una condanna a morte. È scioccato dalla differenza tra la morale che Erwin gli aveva dato nel loro ultimo incontro e la situazione attuale. Disse che l’esecuzione di Erwin non sarebbe stata la sua unica conseguenza per la sua stupidità. Anche il Battaglione di Esplorazione sarebbe stato sciolto. Per molto tempo, il governo è stato alla ricerca di un pretesto. Erwin chiese a Naile della salute della sua famiglia. Aveva già fatto la stessa domanda in precedenza, ma questa volta Erwin chiese anche dove fosse Naile in quel momento. Naile è rimasto scioccato dalla domanda insolita dato il contesto. Lei rispose che la sua famiglia stava bene e che vivevano nel distretto di Stohess, nel settore più orientale del Muro Rosa. Ha ammesso di essere lontano da casa per motivi di lavoro. Erwin annunciò di aver dato a Dot Pixis (capo della guarnigione) un compito e che lo avrebbe guardato in silenzio mentre lo faceva. Nile Dok lo guardò stupito.

Naile aveva ragione, Erwin era già stato processato nella piazza di Mitras. La forca era pronta e la corda era stata fatta per lui. Gli ufficiali di alto rango del palazzo erano confusi.

Il governo convocò i vertici delle Brigate Speciali e della Guarnigione per indagare sullo scioglimento. Erwin implorò appassionatamente la conservazione del Battaglione. Il governo si rifiutò di ascoltare e affermò che Livai aveva ucciso soldati della Prima Divisione. Per rappresaglia, volevano mandarlo dritto al patibolo. Naile rimase scioccato da questo anche se se se lo aspettava. Erwin stava effettivamente sorridendo mentre veniva condotto al patibolo.



Anka Rheinberger è esplosa in un annuncio della caduta del Muro Rosa. Il Titan Colossal e il Titan Dreadnought apparvero e distrussero le porte del distretto di Stohess. I rifugiati si stavano riversando. Naile rimase scioccato e preoccupato quando Erwin pronunciò le strane parole nella sua cella. Erwin lo sapeva. Si sono incontrati.

Pixis ordinò ai suoi subordinati di partire con le loro truppe per assistere i rifugiati. Aurille, il primo ministro, urlò che non avrebbe fatto nulla. Ordinò che tutte le porte fossero sigillate e che nessun rifugiato potesse entrare nel distretto. Naile rispose ad Aurille, sostenendo che stava condannando metà dell’umanità e la sua famiglia come una cosa sola. Aurille ha ribattuto che affrontare un caso del genere avrebbe portato alla guerra civile, proprio come Erwin ha detto in precedenza. Naile protestò che questa era una teoria e non un fatto, ma Aurille gli disse di seguire i suoi ordini. Naile si infuriò e disse ai suoi subordinati che era meglio per lui unirsi alla gente del distretto di Stohess piuttosto che far giustiziare questa iniqua prova. Dichiarò che si sarebbe ribellato contro il re.

Zacley si presentò e dichiarò che anche lui era ribelle. Poi dichiarò di essere un orco. Pixis aveva istituito questo schema per vedere se il governo sarebbe andato così lontano. L’esercito prenderebbe il sopravvento se lo facesse. Questo era appena accaduto.

Erwin ha dichiarato che le bugie e i crimini del governo erano già pubblici. Alcuni dei loro agenti avevano mentito loro.

Naile osservò l’indignazione mentre Aurille lasciava cadere tutte le pretese e sfogava la sua rabbia contro il suo re chiamandolo un uomo anziano senile e un pezzo inutile di merda. Svegliò quest’ultimo, che era ancora addormentato, e gli chiese se era ora di cena. Naile aveva servito il personaggio brutto e grossolano che stava usando un uomo vecchio e debole. Questo vecchio, Erwin ha appena menzionato, non era il re legittimo. Sorrise al suo amico e si rese conto di aver vinto la scommessa. Curiosamente Erwin non sembrava essere felice. Naile voleva scoprire perché. Ha spiegato che il percorso verso la sicurezza per l’umanità era molto pericoloso.



Naile ha spiegato ai media che l’esercito non intendeva imporre alcuna giunta militare, ma ripristinare la vera linea di sangue reale sul trono. Era considerato scetticamente dai giornalisti. Naile osservò che era in grado di adattarsi ai cambiamenti di regime. Ha incoraggiato i giornalisti a fare domande. Era uno stato che non avrebbe permesso rappresaglie e non ci sarebbero state rappresaglie. Coloro che opprimevano i media venivano mandati in prigione. Ha incoraggiato uno dei giornalisti a confidargli che l’arresto era stato una buona notizia. Tuttavia, gli chiese se fosse meglio per l’unità rimuovere il falso re dal trono. Poi gli chiese se l’esercito sarebbe stato in grado di convincere il nuovo monarca ad accettare il titolo di re Fritz nei loro cuori. Naile era ponderosa di fronte alle domande giuste.

Leggi anche: Anka Aot : Tutto quello che c’è da sapere

ARCO DI RITORNO DI SHIGANSHINA

ARCO DI RITORNO DI SHIGANSHINA

Prima dell’inizio della seconda operazione Reconquest, il comandante Dok e il personale delle sue brigate speciali arrivarono al quartier generale militare di Mirtras. Hanno salutato le loro controparti del Battaglione di Esplorazione con saluti solenni.

Più tardi, Erwin raccontò a un gruppo di alti ufficiali dell’Esercito Umano di una conversazione che ebbe con Erwin mentre erano entrambi in addestramento. Erwin ritiene che l’affermazione del libro di storia “I titani divorarono tutta l’umanità” dovrebbe essere modificata aggiungendo “sembra” all’inizio della frase. Non era chiaro perché nessuno all’interno delle mura poteva vederlo a causa dei titani. Ha suggerito che il governo potrebbe cercare di nascondere la verità e convincerli che l’umanità non c’è più. Naile rise di lui e gli disse di scusarsi. Il Generalissimo Zacley aveva già indovinato cosa avrebbe detto Erwin ed era anche della stessa opinione. Erwin aveva probabilmente ragione e sarebbe tornato con la prova dell’esistenza dell’Umanità. Anka Rheinberger, gridando eccitata che il Battaglione di Esplorazione era tornato, arrivò in quel momento. Sì, era tornato, ma c’erano solo nove membri sui muri, con Erwin non tra loro.

Naile era presente ad un’assemblea militare dove Hansi Z0_, appena promosso Maggiore, confermò la teoria del suo vecchio amico scoprendo manoscritti nella casa di Grisha Jaguarer, scritti da lui.

Erwin non poteva essere perdonato, si era verificata una terribile battaglia, Erwin fu ucciso insieme ai suoi 198 fratelli in braccio.

Potrebbe piacerti anche: Dauper Aot : Tutto quello che c’è da sapere

LO STIVALE DI MAHR

MAHR'S BOOT Nile Dok

Il Battaglione di Esplorazione catturò il loro equipaggio nell’851 dopo che i soldati Mahr si ribellarono contro il governo.

Hansi Zoe, il comandante del battaglione, e Livai Ackerman, il suo secondo in comando, ricevettero le loro controparti dal gruppo ammutinato Jelena, Onyankopon e Onyankopon che li informarono che avevano agito in conformità con gli ordini di Sieg Jager.

Più tardi, Naile partecipò a una riunione per convalidare un piano di Sieg Jager che fu trasmesso da due ammutinati Hansi Zoe. È stato trasmesso da lei. Era vago sui dettagli e ha anche esposto le sue condizioni di cooperazione. Questi avrebbero vissuto tranquillamente il resto della sua vita e poter incontrare suo fratello minore Eren. La questione della cooperazione è stata sollevata da questa provocazione.



Naile e la maggior parte dei suoi subordinati erano furiosi per questa provocazione. Parlarono di Naile, il detentore del titano Bestiale, uno dei carnefici dell’Umanità e macellaio della Battaglia di Shiganshina. Non era riuscito ad eliminare il Battallion. Il suo maggiore Erwin era stato ucciso in modo terribile.

Eren, tuttavia, confermò che suo fratello non stava mentendo quando affermò che riunire un titano di sangue reale e il Titano originale gli permise di attivare quel potere, anche da un cittadino comune.

Tuttavia, Naile rimase fermamente contrario alla collaborazione di Sieg. Hansi non la pensava così, ed era impossibile per lui fidarsi di un tale sciocco.

RITORNO ALL’ARCO DEL PARADISO

Nilo Dok In Titano

Tre anni dopo, la proposta di Sieg era la migliore per gli interessi del governo. Jelena e i fratelli Jager, insieme a Eren Jager, escogitarono un piano malvagio per fermare l’esecuzione del piano.

Il comandante Nile Dok organizzò una cena in un ristorante per i luogotenenti delle Brigate per discutere le loro preoccupazioni. Furono felici di apprendere che Pixis aveva rivelato il complotto dimostrando il coinvolgimento nei Mercenari Anti-Mahr che era stato arrestato. Naile non fu sorpreso da questa efficienza, poiché conosceva Pixis abbastanza bene da sapere che avrebbe gestito la crisi con un tocco magistrale. Come ha affermato uno dei suoi subordinati, sebbene fosse il loro lavoro farlo, la cosa più importante era il risultato finale. Si pentì di averlo fatto a persone che lo avevano aiutato così gentilmente. Il suo vice Roeg rideva di lui. Roeg era un ragazzo decente, ma era anche un po’ troppo esuberante. Lo era ancora di più quando ricevette un colpo al naso. Aveva ragione e riconobbe che l’alcol lo stava offuscando. Il comandante Dok Nile era il capo delle Brigate Speciali. Questa era la sua garanzia di ordine in Eldia.

Roeg riconobbe che avevano portato loro vino e altri oggetti, ma non ci si poteva fidare del loro leader Sieg. Il potere del Titano Originale poteva essere attivato dai fratelli Jager, permettendo loro di accedere ai ricordi del popolo di Ymir. Il comandante Nile Dork era scettico sul fatto che tenere prigionieri gli agenti di Sieg sarebbe stato sufficiente per impedirgli di agire anche se non riusciva a vedere cosa voleva.

Roeg attaccò la regina Historia. Ha detto che non sarebbe successo se il piano per far mangiare Sieg Sieg non appena fossero tornati a casa fosse stato adottato. Tuttavia, questo era impossibile perché la maestà aveva un pasticcio nel cassetto dopo aver saltato ogni bugger che riusciva a trovare. Poi dichiarò che era regina, ma che in realtà aveva più puttane.

Ad Aot, Nile era infastidito, il suo amico dalla mente forte non stava esagerando. La regina era anche una giovane donna che aveva il diritto di scegliere il suo partner. Eravamo più feudali in epoca feudale. Naile sentì che era importante ricordare loro che il loro servizio aveva già indagato sull’uomo in questione e che si era dimostrato sicuro. Questo era un amore reciproco e altruista. Da bambino, le lanciava pietre per farsi notare. Più tardi, quando Historia divenne re, lo assunse all’orfanotrofio Historia. Amava Historia ed era riconosciuto da lei.

A Roeg non importava. Ciò che contava era che Roeg aveva fallito nel suo dovere reale in un momento terribile per la sua piccola storia d’amore. Naile rispose a Roeg che aveva scelto di essere una corona. Erano stati i militari a imporglielo. Non stavano entrando nella sua vita privata. Non c’era niente da fare. Il suo interlocutore campa era stato abbattuto quando non era necessario. Ha detto che non era un’opportunità, ma aveva scelto di farlo. Un informatore le aveva parlato del piano delle Brigate. Si era anche assicurata di rimanere incinta proprio in quel momento.

Nile Dok era ancora incerto, ma non negò l’idea. Era umano voler prolungare la sua vita. Questa prospettiva era possibile nonostante il suo coraggio crudo nel combattere al fronte che ricordava un altro dei suoi subordinati. Roeg chiese a Roeg della sua teoria. Roeg ha detto che Sieg voleva vivere e che aveva scommesso che il trucco sporco era stato fatto da Jelena. Tuttavia, i suoi colleghi non gli hanno creduto e hanno messo la teoria sull’alcol. Naile era ancora pensieroso. Roeg affermò che potevano trasformarla in un titano con la forza, che fosse una bambina o meno, e farle mangiare Sieg. Naile chiese a Roeg di smettere di credere a questa bugia. Una tale mossa non solo rischierebbe la morte del bambino, ma anche la vita e gli arti della regina.

Roeg lo informò che i suoi principi avrebbero potuto mettere in ginocchio il paese e ordinò al cameriere un’altra bottiglia.

Il Generalissimo Zacley fu poi ucciso in un bombardamento, insieme ad altri tre membri dello staff del comandante Dok. I capi del Battaglione di Esplorazione e i capi della Brigata Speciale si incontrarono in crisi. Hanno iniziato a ricordare gli eventi. Armin ricordò che il Generalissimo gli aveva detto che la sedia speciale dove si nascondeva la bomba era stata portata dalle reclute. Il loro servizio era richiesto dal comandante. Armin ha ricordato di aver visto tre giovani soldati correre fuori dall’edificio prima della loro intervista con Zacley. Appartenevano al Battaglione di Esplorazione. Naile stava appena iniziando a chiedersi quando un soldato si precipitò dentro. Eren Jager era fuggito.

Il resto dell’incontro è stato esplosivo. L’assassinio e la fuga di Eren del generalissimo avvennero contemporaneamente. Si scoprì che Frock Vorster, insieme ai circa 100 soldati ammutinati che aveva arrestato, era fuggito dai loro rapitori. Suggerì di chiamare i soldati “Pro-Jager”. Credeva che fossero colpevoli dell’attacco. Ad Hansi fu chiesto da Naile la sua opinione sulle loro motivazioni. Dopo aver detto che credeva che volessero contattare Sieg ed Eren, Naile rimproverò Hansi per non avergli detto del fatto che aveva segretamente deciso di rimuovere Eren da Zacley. Ha anche affermato che questo era ciò che aveva portato alla situazione attuale. Era furioso e rispose che se glielo avesse mai detto, avrebbe avuto un’idea esatta di cosa avrebbe fatto. Roeg era chiaramente irritabile e propose di arrestare i membri del Battaglione che erano terroristi. Infastidito Nile Dok gli chiese di smettere di sbraitare, ma l’altro rifiutò. Fu salvato dai luogotenenti del comandante Pixis e dal comandante Pixis.

Dot Pixis divenne il nuovo Generalissimo e Naile chiese se la regina stesse bene. Sorpreso, Pixis accettò di soddisfare le richieste dei Pro-Jagers e di perdonare loro il loro crimine. Naile chiese, preoccupato, se si sarebbero sottomessi ai fratelli Jager. Pixis gli assicurò che non sarebbe stato costretto a sottomettersi e preferì discutere i negoziati. Il potere rimarrebbe comunque. Naile accettò la sua decisione e salutò il suo leader prima che partisse per il suo incarico.


Naile e gli ufficiali della polizia militare in alto comando hanno subito lo stesso disagio collettivo quando Sieg ha gridato alla sua scorta di diventare titani.

Il maggiore Dok era detenuto dal Pro-Jager insieme ai suoi luogotenenti nella cella che condivideva con Falco Gleis (un bambino Mahr che ingerì accidentalmente il liquido cerebrospinale di Sieg) Suggerì che i suoi connazionali avrebbero potuto salvarlo a causa del suono del Seconda battaglia di Shinganshina iniziata . Falco resistette, affermando che non conosceva l’esercito di Mahr e che non sarebbe venuto in soccorso di un Eldian come lui. Naile gli consigliò di non lasciar passare questa possibilità perché sapeva che non ne avrebbe avuto un’altra e certamente aveva una famiglia in attesa del suo ritorno. Si lamentò che non sarebbe stato in grado di vedere di nuovo le sue figlie e la moglie. Inoltre, aveva bevuto vino contenente il liquido cerebrospinale di Sieg al ristorante e ci volle solo un grido da Sieg perché diventasse un mostro. Poteva dire che era già morto.

Dopo che Onyankopon rilasciò 300 prigionieri soldati per sostenere le forze del Paradiso nella lotta contro l’esercito Mahr. Il comandante Nile Dok fu liberato e lui, insieme al comandante Pixis, assicurò le forze di terra. Ha rassicurato i soldati che il distretto di Shiganshina era un mare di fuoco e che non sarebbero mai sfuggiti. Falco, che era accanto a lui, riferì di aver visto suo fratello in un vicolo. Naile informò i soldati che avrebbe rinchiuso Falco in una capanna. Falco doveva essere il suo prigioniero. Andò nel vicolo, dove Gaby Braun e Kord Gleis stavano combattendo. Quest’ultimo voleva impedirgli di usare Naile per ucciderla. Gleis gli diede Falco e gli disse che dovevano affrettarsi a casa, perché questo posto non era per bambini.

Sieg fu gravemente ferito e cadde a terra durante la battaglia. Nel bel mezzo della battaglia, Naile, con la sua pistola in mano, fu trasformata in un Titano puro.

GRANDE TERRAZZA AD ARCO

ARC GRAND TERRASSEMENT Nilo Dok

Più tardi, il titano Naile attaccò la famiglia Braus e Nicolò. Kaya, una bambina, cadde da una scala in un vicolo. Poco dopo, cadde anche lui dalle scale. Corse verso di lei, alzandosi e correndo. Gaby è stato vittima di un colpo di fucile anti-titano che gli ha strappato la mascella. Mentre avanzava, l’ultimo colpo di fucile anti-titano gli strappò la mascella. Il comandante Dork se n’era andato.

RELAZIONI

ERWIN SMITH

Erwin SMith

Era il suo migliore amico in gioventù, e proveniva anche dalla stessa promozione nel corpo di addestramento. Era anche il suo rivale nel romanticismo, entrambi volevano l’amore di Mary, la sua futura moglie. Erwin fu nuovamente arruolato nel Battaglione di Esplorazione, mentre si trasferì nelle Brigate Speciali. Divenne il capo di entrambi i corpi. Entrambi soffrirono dell’indiscrezione di Erwin, che portò alla disintegrazione del regime di cui era responsabile.

MARIA DOK

di zpan sven

Anche se non appariva, era chiaro che lui la amava e si prendeva cura di lei. Maria e le loro tre figlie, che erano orgogliose di lui, erano la sua prima priorità. Chiuse un occhio e ignorò i crimini del regime. Conosceva le conseguenze per lui se non lo avesse fatto. Inoltre, era preoccupato per la loro sicurezza durante l’enorme attacco titanico orchestrato dai suoi compagni di corpo. Ha anche tradito la monarchia. Prima di essere girato, era preoccupato per la sua famiglia.

HANSI ZOE

HANSI ZOE

Non si fidava di lei perché vedeva che era più accecata dai suoi amici che dal regime. Il sostituto di Eren per il proprietario di Titan Assassin le fu tenuto nascosto da lui.

EREN JAGER

EREN JAGER

Non simpatizzava con Erwin, che era troppo potente per fidarsi. Voleva che Erwin fosse giustiziato più volte.

HISTORIA REISS

HISTORIA REISS

Provava empatia per la sua regina. Per lui, era una bambina che fu costretta ad assumere il ruolo di regina per il suo paese. Questo contrastava con Roeg che la vedeva come una cosa dell’esercito e la disprezzava.

ROEG ·

ROEG ·

Naile, un uomo austero, era spesso infastidito e imbarazzato dal comportamento stravagante del suo vice. Spesso lo rimproverava per aver attraversato la linea senza mai essere ascoltato. Roeg avrebbe potuto essere un subordinato competente e trasmettere i suoi errori personali.

FALCO GLEIS

FALCO GLEIS

Era un nemico ma divenne amico del pre-adolescente, che era il suo compagno di cella dopo essere stato arrestato dal ProJager e aver ingerito lui stesso liquido cerebrospinale. 65] Naile portò Falco da Kord e Gaby per assicurarsi che usasse la seconda battaglia di Shinganshina come un’opportunità per tornare a casa dalla sua famiglia.

Subscribe
Notificami
guest

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments